IT IT
DE IT EN
Parco e bosco





Il bellissimo parco all’inglese che circonda Villa Mylius Vigoni occupa una superficie di circa 5 ettari su un dislivello di circa 100 metri.

Fu progettato e realizzato tra il 1855 e il 1865 dall’architetto Giuseppe Balzaretti e offre una cornice naturalistica e ambientale di rara bellezza: alberi secolari, punti panoramici, essenze esotiche costituiscono un patrimonio unico.

Animano i sentieri gruppi di statue in marmo, fontane, iscrizioni e piccoli monumenti commemorativi.

A ricordo di Giulio, unico figlio di Enrico Mylius, sorge al centro un tempietto neoclassico su disegno dell’architetto Gaetano Besia, ornato all’esterno da una lapide al cui testo collaborò Alessandro Manzoni e all’interno dai bassorilievi La morte di Giulio Mylius, opera di Pompeo Marchesi, e La Nemesi di Bertel Thorvaldsen.

La proprietà si estende su una superficie di circa 40 ettari e comprende oltre al parco boschi, pascoli e più di venti edifici rustici in sasso e legno tra cui case rurali, stalle, roccoli e fienili. Il grande bosco che si estende all’esterno del parco offre, tra l’altro, la possibilità di una fonte rinnovabile per la produzione di energia.

Print page Link

Segnala questa pagina ad un amico

Tuo nome

Tuo indirizzo email

Nome del tuo amico

Indirizzo email del tuo amico


Parco e bosco